Melanzane

Le melanzane non hanno bisogno di tutori e si sostengono bene da sole grazie a radici robuste e profonde. Devono essere mantenute pulite dalle infestanti e protette da eventuali attacchi di dorifora, soprattutto se nei paraggi ci sono colture di patata. Contro la dorifora si possono realizzare trattamenti a base di litotamnio. Questo esercita un’azione di barriera meccanica contro la masticazione dell’insetto, ed è totalmente innocuo, oppure di Spinosad, efficace bioinsetticida.

Peperoni

I peperoni sono ortaggi a radice superficiale, pertanto sono facilmente soggetti a stress idrico se non irrigati regolarmente. Lo stress idrico inizia ad essere evidente quando le foglie ripiegano verso il basso. Sempre a causa del loro apparato radicale poco profondo, i peperoni si avvantaggiano molto della presenza di tutori, ovvero pali relativamente corti, anche solo 1 metro, a cui legare lo stelo almeno in un punto. I peperoni subiscono abbastanza di frequente attacchi di afidi, da trattare con sapone molle disciolto in acqua nelle dosi di circa 150 grammi/10 litri e irrorato sulle piante nelle ore fresche della giornata.

Meloni

Nell’ultima fase prima della maturazione dei meloni è importante interrompere le irrigazioni alle piante. Questo serve ad evitare spaccature dei frutti e per far sì che il loro succo sia più concentrato e saporito.

Guarda anche

L’orto bio senza erbacce: ecco come!

Per avere un orto pulito e sano è importantissimo prevenire la nascita delle erbacce. Ancora meglio se con tecniche naturali, come ad esempio la pacciamatura.…
L’orto bio senza erbacce: ecco come!

Patate

Le patate durante l’estate stanno formando i tuberi, e alcune varietà più precoci già da luglio sono pronte per la raccolta, mentre per altre bisogna aspettare agosto o settembre. Le patate in estate richiedono una seconda rincalzatura che segue a quella primaverile. La tecnica si esegue con la zappa, che serve a portare terra alla base dell’apparato radicale per favorire meglio la formazione dei tuberi, evitare che siano esposti alla luce solare e contemporaneamente per togliere l’erba infestante tra le file. Le patate richiedono anche trattamenti preventivi o curativi contro avversità quali peronospora e dorifora.

Basilico

Il basilico è una specie aromatica annuale molto presente negli orti. Durante l’estate deve essere regolarmente annaffiato, pulito dall’erba spontanea e soprattutto cimato regolarmente. Dopo una fase vegetativa, infatti, le piante sviluppano i fiori per riprodursi e ciò fa invecchiare la pianta e ne riduce la produzione di foglie. Tagli regolari degli steli, praticati subito sopra un nodo di foglie, consentono nuovi ricacci di vegetazione.

Fragole

Durante l’estate le fragole richiedono irrigazioni regolari, raccolta costante, pulizia dall’erba spontanea e dalle foglie secche o malate. Conviene mantenere la protezione con le reti antiuccelli allestita in precedenza. Quando le piante di fragole iniziano a generare i nuovi individui, che si formano grazie agli stoloni, è necessario iniziare a separare questi ultimi e a decidere dove trapiantarli.

Carote

Durante l’estate le carote devono essere irrigate regolarmente perché ciò le rende tenere e non fibrose, e favorisce la raccolta. Inoltre, possono ricevere trattamenti preventivi, mediante corroboranti, dalle possibili avversità come la sclerotinia. Tra le file è importante zappettare regolarmente per eliminare l’erba infestante.

Zucche

Nel pieno dell’estate per le zucche bisogna prestare attenzione all’oidio (vedasi quanto descritto per le zucchine), irrigare e controllare l’erba infestante. Per mantenere salvi i frutti che si sviluppano è utile mettervi sotto delle tavole, o delle cassette, o anche solo della paglia. Qualcosa che eviti loro il contatto diretto con il terreno e con l’umidità che potrebbe indurle a marcire.

Fagioli e fagiolini

Fagioli e fagiolini durante l’estate sono in piena produzione, e richiedono irrigazioni ed eventuali trattamenti dagli afidi, che li colpiscono molto di frequente. Tra le file dei fagioli è molto utile una pacciamatura organica utilizzando paglia, fieno o erba.

>> L’articolo ti è stato utile? Iscriviti alla nostra newsletter gratuita con i consigli di coltivazione!

Al tuo fianco con:

Coltivare in estate: Peperoni

Dott.ssa Agr. Sara Petrucci

Sara Petrucci è Dottore Agronomo e da anni si occupa di agricoltura biologica come scelta professionale ed etica. Ha tenuto molti di corsi di orto per privati, ha collaborato a progetti sociali legati all’orticoltura e scrive articoli. Offre consulenze ad aziende agricole biologiche.