Prevenzione e trattamenti

Alcune malattie batteriche come Xanthomomas arboricola pv. pruni e Pseudomonas syringae determinano danni alle foglie e causano disseccamenti repentini delle piante (avvizzimento e apoplessia). Per prevenire le malattie fungine e batteriche delle drupacee si consiglia di irrorare gli organi legnosi a fine inverno con soluzioni a base di rame: le soluzioni fungicide devono essere distribuite sulla vegetazione delle piante con una pompa a spalla in maniera uniforme.

I trattamenti “chiave” contro la monilia delle drupacee, efficaci anche contro i cancri rameali e gommosi, devono essere effettuati appena prima della fioritura e nella fase fenologica della perdita dei petali o della “scamiciatura”.

Un principio attivo biologico che ha funzione preventiva contro la monilia e le batteriosi delle drupacee è il Bacillus subtilis. In autunno e ad inizio primavera le piante di olivo possono essere attaccate dalla malattia nota col nome comune di occhio di pavone causata dal fungo fitopatogeno Spilocea oleagina; per contenere questa avversità è opportuno irrorare sulle chiome degli olivi delle soluzioni rameiche.

I prodotti fitosanitari possono essere reperiti presso negozi specializzati, garden centers, consorzi agrari citando il principio attivo contenuto; si ricorda di leggere sempre molto attentamente le indicazioni riportate in etichetta e di manipolare con prudenza prodotti fungicidi e insetticidi.

Al tuo fianco con:

Fondazione Minoprio

La Fondazione Minoprio è essenzialmente un Centro di Formazione e un Centro di Servizi per il Lavoro che gestisce un parco storico, agricolo e naturalistico, a 25 km da Milano e 10 da Como, di proprietà della Regione Lombardia.